recupero crediti

Recupero crediti: obiettivi e metodologia

OBBIETTIVI DEL RECUPERO CREDITI

Obbiettivo del servizio è per l’appunto il recupero dei crediti vantati, nel minor tempo possibile con la spesa più bassa. Esistono però tempi di lavorazione che non possono essere ridotti oltre ad una certa misura e costi che non si possono purtroppo eludere.

Gli obiettivi principali sono :

  1. eliminare i tempi morti ottimizzando le procedure;
  2. evitare le spese improduttive con l’attenta analisi e valutazione della pratica;
  3. intervenire giudizialmente solo dove e quando le probabilità di recuperare il credito giustificano la spesa che occorre sostenere poiché la parte debitrice è risultata essere solvibile, grazie al punto 2.

METODOLOGIA

Il servizio di recupero crediti è completamente informatizzato. L’inserimento delle pratiche in un sistema che ha una casistica di decine di migliaia di posizioni consente  di individuarne con precisione le caratteristiche e di attuare procedure la cui efficacia è stata collaudata nel tempo. Gli interventi vengono modulati per fasi successive da personale con specifica formazione  ed esperienza nel settore.

GESTIONE RECUPERO CREDITI

ServiziAvvocatiAziende, in partnership con i più affermati Avvocati, Servizisicuri.com e le migliori agenzie di recupero crediti, non si occupa solo del recupero del credito, ma lo gestisce completamente: imposta i piani di pagamento, ne sorveglia le scadenze, inoltra i solleciti, dialoga con i servizi contenzioso e contabile del creditore, sgravandoli di ogni onere gestionale.

INFORMAZIONI

Il creditore è costantemente informato sulle fasi della lavorazione delle pratiche consultando l’area web a lui riservata. Il creditore, rivolgendosi al referente che gli viene assegnato, può in ogni momento chiedere aggiornamenti sullo stato avanzamenti lavori, sia telefonicamente, che via mail. Con cadenza mensile, il creditore riceve un report di aggiornamento di tutte le posizioni aperte.

PROCESSI DECISIONALI

Il creditore viene sempre coinvolto nei processi decisionali che riguardano le  pratiche di recupero crediti.

Al termine di ogni fase d’intervento, il creditore è aggiornato sugli esiti e,  sulla base delle probabilità di recupero del credito, viene informato sull’opportunità o meno di proseguire nella procedura di recupero crediti e, in caso positivo, con che mezzi.  Sarà in ogni caso sempre il creditore a prendere la decisione finale circa la volontà di proseguire, e in che modo, ovvero di interrompere ogni azione.

PROCEDURE

1. Sollecito. Entro un giorno lavorativo dall’affido della pratica, al debitore viene inviata una lettera di sollecito di pagamento con l’indicazione dell’ammontare del credito, nonché la natura, e l’invito a concordare il pagamento. Dieci giorni lavorativi dopo l’invio della lettera di sollecito, se il debitore non ha assunto l’iniziativa di prendere contatti, hanno inizio i solleciti telefonici della durata di almeno un mese, che si prolungano fino a tre mesi, se viene stabilito il contatto con il debitore e vi sono probabilità che la pratica giunga a soluzione. Questa fase telefonica viene intervallata, se opportuno, da ulteriori solleciti scritti.

2. Ricerche ed informazioni investigate. Se il debitore non viene raggiunto, né per iscritto né telefonicamente, vengono compiute tutte le ricerche e le informazioni investigate necessarie a rintracciarlo, dagli informatori professionali di Servizisicuri.com

3. Gestione del recupero. Raggiunto il debitore e concordato il rientro, si verifica che il pagamento avvenga entro i termini stabiliti. Se è stato concordato un piano di pagamento, si sorveglia che le scadenze vengano rispettate con puntualità.

4. Diffida stragiudiziale. Se la prima fase non ha avuto seguito, si può procedere, ove se ne valuti l’utilità, alla diffida ad adempiere stragiudiziale, notificata a mezzo ufficiale giudiziario. Cinque giorni dopo il ricevimento dell’avviso di notifica, inizia una nuova fase di solleciti telefonici che può durare un altro mese.

5. L’azione giudiziaria. Se il recupero non è riuscito in sede stragiudiziale, e se le probabilità di recupero sono elevate, si procede all’azione giudiziaria. Qualora il credito sia assistito da cambiali o assegni insoluti, si passa direttamente all’esecuzione forzata, altrimenti si richiede al Giudice di Pace o al Tribunale competente l’emissione di decreto ingiuntivo. Dalla notifica del decreto ingiuntivo, devono trascorrere quaranta giorni, prima che il decreto diventi esecutivo. Questo lasso di tempo viene utilizzato per un’ulteriore fase di solleciti telefonici, ora supportati dalla presenza dell’Atto Giudiziario.

6. La notifica del precetto. Divenuto esecutivo il decreto ingiuntivo, si procede alla notifica dell’atto di precetto, da cui devono trascorrere dieci giorni prima di procedere all’esecuzione forzata. Ancora una volta questa attesa obbligatoria è accompagnata da una fase telefonica di solleciti.

7. L’esecuzione forzata. L’esecuzione forzata viene orientata dalle informazioni, assunte in precedenza, verso i beni (beni mobili e beni immobili) più utilmente aggredibili. Si potranno quindi avere: il pignoramento mobiliare presso il debitore; il pignoramento del conto corrente bancario o del conto corrente postale; il pignoramento di crediti verso terzi; il pignoramento della pensione o il pignoramento dello stipendio; il pignoramento immobiliare ecc. .

8. L’istanza di fallimento. Ove l’esecuzione forzata abbia esito negativo, si può valutare la possibilità, in presenza dei requisiti di Legge, di presentare l’istanza di fallimento, qualora ammessa, che potrebbe costituire uno strumento di coercizione.

9. Chiusura della pratica. La procedura da seguire non ha alcun automatismo. Per ogni fase si decide, in caso di esito negativo, se proseguire o meno nell’azione. In ogni caso la chiusura della pratica viene ufficializzata da comunicazione scritta motivata che consente il passaggio alla messa a perdita fiscale del credito.

Per maggiori informazioni e per preventivi personalizzati, contatta ServiziAvvocatiAziende al 3518543411 o compila il modulo contatti che trovi cliccando qui

ServiziAvvocatiAziende ha piena operatività in tutti i comuni delle seguenti provincie:

AgrigentoAlessandriaAnconaAosta
ArezzoAscoli PicenoAstiAvellino
BariBarletta-Andria-TraniBellunoBenevento
BergamoBiellaBolognaBolzano
BresciaBrindisiCagliariCaltanissetta
CampobassoCarbonia-IglesiasCasertaCatania
CatanzaroChietiComoCosenza
CremonaCrotoneCuneoEnna
FermoFerraraFirenzeFoggia
Forlì-CesenaFrosinoneGenovaGorizia
GrossetoImperiaIserniaLa Spezia
L’AquilaLatinaLecceLecco
LivornoLodiLuccaMacerata
MantovaMassa-CarraraMateraMedio Campidano
MessinaMilanoModenaMonza e della Brianza
NapoliNovaraNuoroOgliastra
Olbia-TempioOristanoPadovaPalermo
ParmaPaviaPerugiaPesaro e Urbino
PescaraPiacenzaPisaPistoia
PordenonePotenzaPratoRagusa
RavennaReggio CalabriaReggio EmiliaRieti
RiminiRomaRovigoSalerno
SassariSavonaSienaSiracusa
SondrioTarantoTeramoTerni
TorinoTrapaniTrentoTreviso
TriesteUdineVareseVenezia
Verbano-Cusio-OssolaVercelliVeronaVibo Valentia
VicenzaViterbo