Devo recuperare un credito, come funziona?

Devo recuperare un credito, come funziona?

Non vi è creditore che non si sia posto almeno una volta questa domanda: “devo recuperare un credito, a chi mi rivolgo?” “cosa devo fare per recuperare un credito?” “recupero crediti: come funziona?” “purtroppo non mi pagano e devo recuperare il credito, devo recuperare i miei soldi, come fare?” “Come funziona il recupero crediti?” “Devo recuperare un credito, come funziona?” Non mi ha pagato, e adesso come faccio a farmi dare i miei soldi?” In realtà non vi è una risposta per tutti i creditori, ma una per ogni creditore.

Alcune fasi iniziali accomunano necessariamente la maggior parte dei crediti commerciali: il creditore imprenditore o il creditore libero professionista devono, ad esempio, mettere il debitore nella condizione di adempiere, fornendo oltre alla merce o  ai servizi, ovvero la prestazione, ogni documentazione fiscale eventualmente richiesta dalla legge. Se il debitore non provvede spontaneamente ad ottemperare alle proprie obbligazioni, è consigliabile un sollecito informale, verbale o scritto. Se il debitore persiste nel non ottemperare, il creditore potrà procedere con sollecito formale (lettera di diffida) e messa in mora.

Il creditore privato deve poter sempre dimostrare l’esistenza di un credito nei confronti di un terzo, anche solo con una dichiarazione unilaterale di debito sottoscritta dal debitore stesso. Anche il creditore privato, se il debitore non ottempera, dovrà metterlo in mora.

Ogni debitore risponde delle proprie obbligazioni, oltre che con l’attuale personale patrimonio, anche con l’eventuale futuro patrimonio, derivatogli esemplificativamente da acquisti, donazioni o eredità. Il diritto del creditore, però, di recuperare i propri soldi, se non esercitato nei termini previsti dalla Legge, e senza il ricorso all’interruzione della prescrizione, si estingue.

Per interrompere la prescrizione può essere sufficiente inviare, all’indirizzo del debitore, una lettera di sollecito di pagamento, una lettera di costituzione in mora o fargli notificare un precetto, facendo ricominciare il credito a decorrere da capo.

Anche la lettera di diffida e di costituzione in mora, pur non essendo obbligatoria, consente, dal suo ricevimento, oltre all’applicazione dell’interesse legale e l’interruzione del termine di prescrizione, facendolo nuovamente decorrere da capo. I termini di prescrizione sono quantificati, per legge, a seconda della natura del credito.

Ma qual’e’ la durata di una procedura di recupero crediti?

A determinare la durata di una procedura giudiziale di recupero crediti concorrono diversi fattori: l’opposizione o meno del debitore, la mole di lavoro in capo al tribunale competente, l’esistenza o meno di beni (mobili o immobili) utilmente pignorabili intestati al debitore…

Mediamente, nei casi in cui il decreto ingiuntivo non venga opposto, i termini per il rilascio dell’ingiunzione e la successiva notifica possono oscillare dai tre ai nove mesi, a seconda del tribunale.

I tempi per l’esecuzione forzata, invece, dipendono quasi interamente dal tipo di procedura.

Ad ogni buon conto, l’esito di qualsivoglia azione volta al recupero del credito è vincolato dal fatto che il debitore sia intestatario o meno di beni mobili e/o di beni immobili utilmente aggredibili.

Per sapere, ancor prima di iniziare qualsiasi procedura di recupero credito, se vi sono beni mobili o beni immobili intestati al vostro debitore, persona fisica o persona giuridica, è consigliabile rivolgersi a ServiziAvvocatiAziende, che in partnership con Servizisicuri.com, vi fornirà una consulenza gratuita volta ad individuare il servizio informativo più confacente le vostre reali esigenze in materia di recupero crediti.

Per rintraccio debitore, rintraccio posto di lavoro, individuazione pensione ed Ente erogante, rintraccio eredi, rintraccio immobili, rintraccio conto corrente, rintraccio negozi giuridiciclicca qui oppure chiama il 3391465912 e chiedi un preventivo personalizzato gratuito.

2 thoughts on “Recuperare un credito, come funziona?”

Comments are closed.